[ home page l english l italiano]    

Archivio Crispolti Arte Contemporanea Archivio Crispolti Biblioteca Fondo Francesco di Cocco Vetrine
INFO
Enrico Crispolti
Manuela Crescentini
Livia Crispolti
Info
Link utili
Newsletter
 
Cerca nel sito
 
Visitatore numero
 []
L’Archivio Crispolti è una istituzione privata che ha cominciato a costituirsi nei primi anni Cinquanta contemporaneamente alla Biblioteca Crispolti in stretta relazione con lo svolgimento dell’attivita storico-critica di Enrico Crispolti; nel tempo l’Archivio ha acquisito in originale o in riproduzione anche materiali di altri fondi archivistici, di Francesco Di Cocco, Arturo Ciacelli, Pasqualino, Galleria Mediterranea e Stefano Cairola.
L’Archivio Crispolti è stato dichiarato d’interesse nazionale e sottoposto a vincolo, a norma del D.P.R. n. 1409 del 30 settembre 1963, dal provvedimento della Soprintendenza ai Beni Archivistici e Librari del Lazio del 14 novembre 1992.

L’Archivio comprende oltre 25.000 posizioni, in faldoni e in classificatori, relative ad artisti, critici, gruppi, movimenti, manifestazioni, esposizioni, pubblicazioni periodiche e temi relativi soprattutto all’arte del XX e XXI secolo. Le posizioni archivistiche comprendono “no book material”, ovvero annunci, depliants e cataloghi leggeri di mostre, opuscoli, nonché corrispondenza, fotografie, fotocolors, ritagli di giornali, appunti, registrazioni audio e/o video.
Particolari possibilità di approfondimento riguardano ambiti quali Futurismo, Dada in Italia, Arte in Italia fra le due guerre, Informale, Pop Art e nuove ricerche figurative, Arte ambientale e arte nel sociale; e specificamente anzitutto l’opera di artisti quali Oddo Aliventi, Giacomo Balla, Enrico Baj, Renato Barisani, Mirko Basaldella, Guido Biasi, Corrado Cagli, Angelo Casciello, Arturo Ciacelli, Mimmo Conenna, Francesco Di Cocco, Giannetto Fieschi, Lucio Fontana, Ignazio Gadaleta, Franco Garelli, Giuseppe Guerreschi, Renato Guttuso, Edgardo Mannucci, Titina Maselli, Mattia Moreni, Enrico Prampolini, Bepi Romagnoni, Mino Rosso, Pupino Samonà, Francesco Somaini, Mauro Staccioli, Franco Summa, Charles Szymkowicz, Mino Trafeli, Valeriano Trubbiani, Sergio Vacchi.

Fra i documenti conservati, una importante raccolta di lettere originali di protagonisti dell’arte e della critica d'arte del XX e XXI secolo, tra i quali: Nobuya Abe, Valerio Adami, Giuseppe Ajmone, Enrico Allimandi, Francesco Arcangeli, Giulio Carlo Argan, Enrico Baj, Giacomo Balla, Paolo Baratella, Renato Barisani, Luigi Bartolini, Gianfranco Baruchello, Mirella Bentivoglio, Vinicio Berti, Guido Biasi, Renato Birolli, André Bloc, Davide Boriani, Marcel Broodthaers, Camille Bryen, Carl Buchheister, Corrado Cagli, Rafael Canogar, Sebastiano Carta, Luciano Caruso, Pietro Cascella, Alik Cavaliere, Guglielmo Achille Cavellini, Claudio Cintoli, Mimmo Conenna, Michelangelo Conte, Primo Conti, Claudio Costa, Tullio Crali, Leonardo Cremonini, Giorgio De Chirico, Paul Delvaux, Piero Dorazio, Gerardo Dottori, Jean Dubuffet, Oyvind Fahlström, Giannetto Fieschi, Fillia, Lucio Fontana, Franco Garelli, Winfred Gaul, Karl Otto Götz, Giuseppe Guerreschi, Renato Guttuso, Gerard Hoehme, Humor Power Ambulante, Toshimitsu Imai, Edouard Jaguer, Ugo La Pietra, René Magritte, Edgardo Mannucci, Giuseppe Marchiori, F. T. Marinetti, Ennio Morlotti, Arturo Martini, Manolo Millares, Fausto Melotti, Jacques Monory, Mattia Moreni, Vittorio Orazi, Pippo Oriani, Ivo Pannaggi, Ico Parisi, Osvaldo Peruzzi, Fabrizio Plessi, Concetto Pozzati, Enrico Prampolini, Antonio Recalcati, Joaquín Roca Rey, Bepi Romagnoni, Mino Rosso, Mimmo Rotella, Piero Ruggeri, Pupino Samonà, Edoardo Sanguineti, Alberto Sartoris, Antonio Saura, Emilio Scanavino, Bernard Schultze, Gino Severini, Luigi Spazzapan, Daniel Spoerri, Francesco Somaini, Mauro Staccioli, Franco Summa, Charles Szymkowicz, Mino Trafeli, Valeriano Trubbiani, Sergio Vacchi, Emilio Vedova, Lionello Venturi, Luigi Veronesi, Alberto Viani, Emilio Villa.

La consultazione dell'Archivio Crispolti è possibile soltanto su appuntamento e con lettera di presentazione, indicando un programma mirato di ricerca, da inviare preventivamente all’indirizzo e-mail: info@archiviocrispolti.it