[ home page l english l italiano]    

Archivio Crispolti Arte Contemporanea Archivio Crispolti Biblioteca Fondo Francesco di Cocco Vetrine
INFO
Enrico Crispolti
Manuela Crescentini
Livia Crispolti
Info
Link utili
Newsletter
 
Cerca nel sito
 
Visitatore numero
 []
Le “Vetrine” Ripetta 131 e Ripetta 133, dell’Archivio Crispolti Arte Contemporanea, nascono nel settembre 2007, per iniziativa di Livia Crispolti con l’intenzione di creare un rapporto diretto tra esperienza estetica urbana e ricerca artistico-produttiva e storico-critica dell’Archivio Crispolti, inserendosi nel paesaggio urbano in modo dialettico e propositivo.

Mentre la “VetrinaRipetta 131 mette in relazione linguaggi artistici tipici delle arti visive proponendo sperimentazioni, ipotesi originali di ricerca attuale altrettanto che storica, a tutto campo, a cura di Manuela Crescentini, la “VetrinaRipetta 133, a cura di Livia Crispolti, indaga prevalentemente quella particolare linea di confine esistente tra la cultura tessile le arti visive e l’artigianato artistico; promuovendo la produzione tessile del marchio "LIVIA CRISPOLTI TESSUTO A MANO".
Dal mese di gennaio 2008 è operativa anche la “VetrinaRipetta 130 che attraverso una programmazione video propone documentazioni di attività in connessione con lo spazio urbano, alternate a gruppi di immagini relative ai materiali conservati nell’Archivio stesso, nonché a video d’artista.
Finestra dunque di informazione e di dialogo.

In autonoma sintonia le “Vetrine” propongono, con cadenza bimestrale, oggetti di design, contaminazioni linguistiche, istallazioni di artisti contemporanei, opere editoriali e progetti promossi e curati dall’Archivio Crispolti, video e immagini di documenti in questo conservati; attività che si trovano parallelamente documentate e sviluppate su questo sito.
Non lontano dalla nuova sistemazione dell’Ara Pacis, dell’architetto americano Richard Meier, le “Vetrine” dell’Archivio Crispolti si affacciano su via di Ripetta, ai numeri 130, 131 e 133, verso piazza Nicosia, , nel triangolo che va da piazza del Popolo a piazza di Spagna, a piazza Navona; vicino ai tre poli romani relativi all’istruzione artistica: Accademia di Belle Arti, la Facoltà di Architettura dell’Università La Sapienza e Isia (Istituto Superiore per le Industrie Artistiche). Un’area del centro storico romano che negli ultimi tempi è stata oggetto di particolare attenzione da parte dell’Amministrazione Comunale, attraverso programmi di riqualificazione ambientale e architettonica.

Le “Vetrine” si inseriscono nei locali che negli anni Sessanta e Settanta, e fino all’inizio degli Ottanta, furono luogo dell’attività della Galleria d’Arte il Grifo, diretta da Giuseppe Montanucci, designer editoriale allievo di Albe Steiner, e che dal 1983 sono sede dell’Archivio Crispolti Arte Contemporanea.


Recensioni:



Corriere della Sera

di Rachele Ferrario, L'Archivio Crispolti in vetrina e via Ripetta diventa galleria, 21/05/2008, Roma, pag. 10.
allegato scansionato


Il Giornale dell'Arte

di Guglielmo Gigliotti, Crispolti in vetrina tra immagini d'archivio e installazioni site specific, N° 274 marzo 2008.
allegato scansionato


l'Unità

di Flavia Matitti, Vetrine d'arte a via Ripetta, 14/12/2007, Roma, pag III.
allegato scansionato


Per informazioni:
info@archiviocrispolti.it